Diciottesimo a Milano: come organizzare la tua festa di compleanno

30 marzo 2020

Organizzare un compleanno può essere snervante, soprattutto se vuoi festeggiare a Milano, città che ti offre numerose possibilità (a dirla tutta, anche troppe).

Aggiungiamoci che si tratta di un’occasione veramente speciale: il diciottesimo!
Probabilmente hai già in mente come vorresti trascorrere la serata ma non sai come districarti nella giungla delle offerte online.

1. Location: dove festeggiare i 18 anni a Milano

La location è sicuramente il fattore che influenza maggiormente l’organizzazione della tua festa. Causare il malcontento dei tuoi invitati è l’ultima cosa che vuoi che succeda. È quindi importante capire fin da subito che tipo di party fa al caso tuo: hai in mente una serata riservata, in compagnia degli amici più stretti, o un evento in grande stile?

Considera sempre il numero di invitati prima di scegliere. Una location troppo spaziosa rischia di essere dispersiva, mentre in una troppo ristretta rischierete di trovarvi uno accanto all’altro, come in una scatoletta di sardine.

Evita location difficilmente raggiungibili per non andare incontro ad un flop, qualcuno potrebbe fare affidamento solo sui mezzi pubblici.

Discoteca

La serata in discoteca è una delle modalità più gettonate per festeggiare un diciottesimo. È adatta principalmente a chi piace ballare e scatenarsi in pista ma, negli ultimi anni, le storiche discoteche milanesi hanno lanciato nuovi format rivolti a chi preferisce un pre-serata più intimo in cui poter consumare un buffet in tutta tranquillità.

Aperitivo

Stai cercando tranquillità e riservatezza? Con l’ape vai sul sicuro! Milano è ricca di locali, lounge bar e disco pub nei quali brindare accompagnati da buffet e musica di sottofondo.

Loft e sale private

Se cerchi la massima personalizzazione e ami scegliere personalmente ogni aspetto della festa, la sala privata è ciò che fa per te. È l’opzione sicuramente più costosa, ma ti assicura una serata esclusiva, accompagnata dalla musica che preferisci, nella location perfetta per te.

2. Invitati: quante persone invitare al mio diciottesimo?

Decidere chi invitare al proprio diciottesimo è sempre complicato. È un evento unico, ti piacerebbe avere vicino tutte le persone a cui tieni e di certo non vuoi che qualcuno rimanga scontento per il mancato invito.

Considera quindi la possibilità di dover scendere a compromessi per trovare il numero giusto di invitati, e tieni a mente:

  1. Spazio della location: accertati di persona che la location sia adatta al numero di di invitati (ricordi? Niente scatola di sardine, grazie).
  2. Fattore economico: la maggior parte dei locali utilizza un pricing “per invitato”. Il costo della festa aumenterà quindi in base al numero di persone che hai deciso di invitare.
  3. Amicizie: se inviti un tuo amico che non conosce nessun altro alla festa, probabilmente si annoierà. Chiedigli di portare con se un amico comune per evitare situazioni imbarazzanti.

3. Cibo e bevande

Assicurati di non tenere a stecchetto i tuoi invitati, non c’è nessuno di più affamato di un branco di 18enni!

Se offri ai tuoi invitati solo drink analcolici rischi che la noia prenda il sopravvento e se ne vadano in massa lasciandoti festeggiare con il tuo amico astemio. Analogamente, offri anche bibite analcoliche a chi non gradisce gli alcolici e ai minori di 18 anni.

3. Torta

Se non hai optato per un buffet, abbonda con la porzione della torta, c’è sempre qualche amante dei dolci che in preda ai fumi dell’alcool ne divora quattro o cinque fette.

Il taglio della torta è uno dei momenti più importanti della festa: tutti avranno gli occhi su di te e canteranno una stonata ma meritata “tanti auguri a teee!”. Senti già l’imbarazzo che sale, vero?

Disagio generale a parte, sarà anche il momento delle foto di rito, quelle che guarderai tra 10 anni ricordando i tuoi amici e i bei momenti trascorsi con loro.

Bonus: Fotografo e Videomaker

Bonus: ogni festa che si rispetti ha un privato fotografo. Saranno le fotografie ad immortalare per sempre un momento così memorabile della tua vita e ti permetteranno di riviverlo in futuro. È quindi super importante scegliere un fotografo con esperienza, che non sia troppo invadente e riesca a scattare in ogni momento della festa, senza comprometterne il buon proseguimento. C’è solo una cosa migliore di un buon fotografo: un buon videomaker! Se il budget lo permette, il consiglio è sicuramente quello di ingaggiarne uno. Sarà emozionante poter rivivere il compleanno guardando un vero e proprio film della festa.

Da keyday è tutto!

p.s.
Se sei in preda a una crisi da organizzazione di compleanno, scrivici sui social, ti affideremo un nostro event planner che saprà guidarti tra le infinite possibilità di Milano


Ho qualcosa da dirvi!

No, ma vi seguo lo stesso